titleNewsletter.newsletter

Argilla: il miglior modo per depurare la pelle

Trend07/03/2018

Ma come si sceglie quella giusta?

L’argilla ha poteri che la rendono uno dei più preziosi alleati della nostra pelle. Purifica, assorbe il sebo ossigena i tessuti e riattiva la microcircolazione. Però in commercio ce ne sono di vari tipi ed è imperativo scegliere quella più idonea alla tipologia di pelle ed età. Ebbene, ecco un piccolo excursus sulle argille.

Quella verde è la più comune, perfetta per le pelli miste con forte potere seboassorbente e fantastica per ridurre l’acne, in quanto contiene il 50% di silice e il 14% di alluminio ossigena bene la pelle e riattiva la micro circolazione. Per le pelli secche invece è perfetta quella bianca, perché purifica senza intaccare la naturale riserva di olii. Leggermente più potente, è l’argilla gialla, dolce, adatta a chi ha la pelle sensibile e soggetta ad arrossamenti, con potassio e titanio che influiscono sulla produzione di collagene. Quindi, giusta per le pelli mature. Quella rossa è forte, ricca di ferro e povera di alluminio. Infine, c’è l’argilla rosa, che nasce dalla combinazione fra bianca e rossa, quindi fra due opposti: equilibra e leva le tossine allo stesso tempo. Va bene quasi per tutte le pelli, da quelle mature a quelle delicate e sensibili e dona forte elasticità.

Vi mettiamo una selezione di prodotti da reperire nelle migliori profumerie. Ci sono quella rosa di Dior e di Lierac, quest’ultima con estratto di rosa e burro di karité; ci sono le cinque maschere diverse di L’Oréal mentre Lancôme mette in campo la sua Energie de Vie. A base di argilla bianca la Nightwear Plus di Estée Lauder che promette un detox in tre minuti.

Altre notizie

Top
Top