Arriva il solleone: ecco i fiori che resistono

Casa15/06/2019

Qualche suggerimento per ornare balconi e terrazzi

D’estate, quando il sole batte forte, bisogna scegliere fiori e piante che reggano l’impatto di umidità, calura e raggi. Una bordura che si vede tantissimo d’estate e a cui spesso non sappiamo dare il nome è la portulaca. Nota come erba grassa oppure porcellana, è la regina delle aiuole e cresce perfettamente su balconi e terrazzi, con i suoi piccoli fiori gialli. La viridea si riconosce dalle corolle a forma di stella, anch’esse di un bel colore giallo acceso. Il geranio sopporta benissimo i climi afosi e adora l’umidità ma contrariamente a quanto si pensi non sopporta le annaffiature frequenti. Inoltre, non vanno bagnate le foglie, è meglio bagnare solo la terra.

La petunia è un vero e proprio arcobaleno vegetale, che sviluppa se posta in pieno sole sfumature dal rosa al blu, dal bianco al viola. Se il numero di fiori tende a diminuire, bisogna accorciarne i rami, affinché emetta nuove campanule colorate. Il gelsomino blu è un altro immancabile fiore estivo. Originario del Sud Africa, produce piccoli fiori nelle tonalità del lilla azzurro e può essere rampicante o cespuglioso. La Dama di notte, ovvero l’Ipomoea alba, è una rampicante originaria del sud America; i suoi fiori bianchi sono molto belli ed eleganti e la pianta è caratterizzata da una rapida crescita (in una stagione può raggiungere un’altezza di circa 2 metri). Anche l’Ibisco, fiore tipico delle Hawaii, comprende oltre 300 varietà tra cui piccoli alberi e piante erbacee che si distinguono per la bellezza dei fiori e per la bassa manutenzione. Possiamo trovare varietà adatte sia a climi temperati che caldi. È molto facile da coltivare anche in vaso. Infine, ci sono oltre 250 specie di Verbena che possono essere coltivate in molti climi diversi anche in pieno sole. Queste piante hanno bisogno di un terreno ben drenato e di una moderata ma regolare irrigazione.

Dove trovare queste piante?

Altre notizie

Top