Chignon alla Meghan: il trend del momento

Look da star 14/08/2018

Raccolto morbido con ciocche che dondolano. Ecco come si fa.

Lo chiamano “raccolto sporco”: perché non è pulito e tirato senza un capello che esca bensì è morbido, fluido. Lo ha lanciato Meghan Markle ed è diventato mania. Lei lo fa (fare) con la riga in mezzo, che si adatta a un viso spigoloso e magro, ma chi ha un ovale accentuato dovrebbe realizzarlo con la riga da parte per non accentuare la forma del viso. Lo chignon morbido si adatta a tutte: l’importante è avere i capelli almeno tre o quattro centimetri sotto le spalle, perché devono fare almeno un giro totale. Ed è fondamentale l’altezza della coda, che determina la riuscita della pettinatura.  Chi ha capelli ricci deve tirarli un po’ per diminuire il volume e passare una crema lucidante per evitare l’effetto crespo; chi ha il capello riccio deve tirarlo un po’ di più per non ottenere un volume esagerato. Usando una crema in grado di dare lucentezza si evita l’effetto crespo. I capelli non vanno mai tirati troppo, perché se la coda è stretta l’effetto morbido viene meno. Chi ha capelli lisci potrà tirare fuori qualche ciocca in più, ma senza usare lacche durante la lavorazione: si può fissare alla fine. Chi ha capelli mossi è meglio che non esageri con le ciocche svolazzanti, altrimenti l’aggettivo “morbido” verrà sostituito da  “disordinato”. Questo tipo di pettinatura è adattissimo anche alla sera: con una linea marcata sulle palpebre e ombretto per dare intensità allo sguardo.

Altre notizie

Top