Newsletter

Registrati Il mio account

Logout

Cucina sottovuoto

Tecniche di cucina18/07/2018

I consigli di Bruno Barbieri.

La cottura sottovuoto è un metodo per cucinare gli alimenti preservandone le caratteristiche di sapore e di colore. Ce lo insegna Bruno Barbieri, giudice di Masterchef, quarant’anni di cucina e sette stelle Michelin.

Passiamo subito a un esempio pratico: la rana pescatrice cotta in sacchetto con una foglia di alloro. Si prende un sacchetto di plastica e vi si ripone il pesce, aromatizzandolo a seconda della dimensione. Nel sacchetto si possono inserire vari tipi di liquidi: oli aromatizzati, aceto, the, acqua, miele o vari tipi di marinatura. Si chiude e si colloca in una pentola piena d’acqua. Una volta cotto il pesce, si può estrarre il liquido di cottura per farci una salsa o restringerlo e tenere il succo da parte per fare una pasta o un ragu. Le spezie? Secondo Barbieri vanno sempre prese intere, grattate e macinate al momento. Ed è importante ricordare che sono insaporitori, coprono i sapori quindi vanno usate con parsimonia e con equilibrio.

Altre notizie

Top