Digitalizzazione della Scuola: Apple e Google si sfidano sull’Education

24/04/2018

Il futuro della scuola è sempre più digitale…

Sono ormai alcuni anni che la Scuola ha intrapreso un processo di digitalizzazione dell’offerta formativa, applicando la tecnologia agli strumenti didattici, al fine di impostare un approccio con lo studente molto più interattivo e collaborativo. D'altronde si sa che i bambini sin da piccolissimi sono particolarmente attratti da smartphone e dispositivi elettronici quindi, introdurre in classe device digitali, oltre che utile alla didattica diventa anche molto più accattivante per lo studente. L'affermarsi del digitale nella vita formativa è indicativo di quanto la tecnologia stia modificando il modo di apprendere e l’istruzione.

Uno dei punti di interesse del Disegno di Legge “La Buona Scuola” riguarda proprio il potenziamento delle competenze digitali, la diffusione del digitale e di relativi laboratori innovativi. I grandi colossi dell’informatica lo hanno capito molto bene ed hanno dato vita alla “guerra santa per la scuola” lanciando sul mercato tablet ad hoc per il “settore educazione”. Sono arrivati da una parte Google con i suoi nuovi tablet basati (a sorpresa) su ChromeOs e non su Android, e dall’altra la prima generazione di iPad low cost pensati proprio per le scuole. I Chromebook con tastiera costano poco, sono basati su Chrome e stanno diventando sempre più utili perché consentono di fare cose diverse, compreso lavorare offline. Dall’altra parte c’è Apple che si impone prepotentemente nel settore affiancando all’iPad, strumenti, idee e programmi didattici che aiutano a trasformare l’apprendimento in qualcosa di entusiasmante. Uno dei punti di forza del Chromebook è l’integrazione al Google Play Store, dove sono presenti migliaia di App utilizzabili a scopo didattico da alunni e insegnanti. Un’innovazione per l’iPad low cost è la Apple Pencil, il pennino per disegnare e scrivere come si farebbe su un foglio che finora era riservato solo alla versione Pro. Apple e Google hanno dunque trovato un nuovo terreno su cui sfidarsi: l’Education. Il nuovo iPad può essere già ordinato, anche in Italia a partire da 359 euro, mentre il Chromebook dovrebbe arrivare tra Maggio e Giugno.

Altre notizie

Top