Newsletter

Registrati Il mio account

Logout

Diminuire il grasso addominale? Non serve allenarsi fino allo stremo!

Suggerimenti del personal trainer22/06/2018

La parola alla personal trainer

Alimentazione ed esercizio fisico. Certo, sono queste le due leve per eliminare la tanto odiata “pancetta”. Ma perché si forma? Le cause sono varie: dall’abuso di carboidrati, grassi animali, alcolici, alle diete dimagranti drastiche, da un eccesso di stress con aumento dei livelli di cortisolo che rompe la massa magra muscolare favorendo l’accumulo nella zona addominale all’eccessiva attività aerobica che aumenta la produzione di ormoni surrenalinici, contribuendo alla formazione di adipe. Per eliminarlo, è importante unire a una dieta ipocalorica un’attività fisica mirata.

Di solito, la zona dell’addome è la prima a bruciare grassi quando si svolge un’attività fisica regolare. Sono consigliati gli sport aerobici come corsa, nuoto, salto della corda, bicicletta, esercizi cardio che permettono di bruciare calorie. Lo sviluppo dei muscoli addominali invece non fa dimagrire la pancia. Fare gli addominali aiuta certamente a rinforzare e a sviluppare tali muscoli, ma per dimagrire sulla pancia è necessario innanzitutto bruciare il grasso ivi accumulato. Gli esercizi che coinvolgono solo l’addome non possono eliminare il grasso viscerale e quello sottocutaneo. Anche se l’allenamento indirizzato a determinati gruppi di muscoli causa un indolenzimento in quelle specifiche aree, ciò non significa che in esse si stia verificando un consumo del grasso depositatosi. Nella maggior parte dei casi, l’allenamento di specifiche parti del corpo non è efficace per abbattere il grasso solo in esse. I movimenti che si fanno durante gli addominali possono essere un contributo per bruciare grassi dato che richiedono un dispendio energetico, ma non sono abbastanza.

Cosa fare allora per produrre un dimagrimento più efficace? Per prima cosa, mantenersi sempre allenati, quindi fare attività fisica regolare mantenendo attivo il metabolismo. L’allenamento cardiovascolare è molto importante in mix con quello di resistenza: di solito si suggerisce di eseguire attività cardio a moderata intensità per trenta minuti cinque volte la settimana oppure per elevata intensità venti minuti, tre volte la settimana. Anche svolgere una camminata sostenuta con costanza quotidiana aiuta a abbassare la quantità di grasso corporeo totale. Ricordiamo che eliminare il grasso addominale non ha solo valenza estetica, ma altresì fisica. Infatti si prevengono malattie come diabete e sindrome metabolica che mette a rischio il sistema cardiovascolare. Sul fronte alimentare, sono da evitare assolutamente cibi ricchi di zuccheri artificiali, bibite gassate, farinacei, riso bianco, alcolici, insaccati, formaggi freschi e cibo da fast food. Seguire un’alimentazione corretta aiuta a smaltire l’80% del grasso addominale.

Seguite gli esercizi della personal trainer Nicolette Chicca, fonte delle informazioni riportate nell’articolo.

Per il training: top e panties da cardio fitness in vendita da Decathlon!

Altre notizie

Top