Dominik Paris insidia il primato di Thoeni

Sportwear04/01/2020

E non rinuncia a pane e Nutella.

L’Italia dello sci finalmente sogna di nuovo. Con un campione, Dominik Paris, classe 1989, nato a Merano, al suo attivo due argenti e un bronzo a Garmisch, nel 2009, mentre in World Cup si è portato a casa quattordici vittorie tra Discesa, Super G e Supercombinata. Ma soprattutto Paris è il re della discesa più bella e difficile, la Streif di Kitzbühel, in Austria: tre vittorie, nel 2013, nel 2017 e quella recentissima nel 2019 (anno in cui ha conquistato anche una medaglia d'oro in Super G, nei Mondiali di Are). A Bormio il 28 dicembre ha trionfato nella discesa libera e sabato ha fatto il bis nella medesima prova. La pista Stelvio di Bormio poi è una conferma, visto che la ha solcata vincendo ben quattro volte! Ora il campione altoatesino si sta avvicinando a Gustav Thoeni, mitico atleta che vinse 24 volte, secondo solo ad Alberto Tomba con 50 successi (25 in slalom e 15 in gigante). Paris è infatti giunto a quota diciotto vittorie in carriera. Di cui 14 in discesa libera. La paura dice di non sapere cosa sia. La mattina si sveglia alle 6.30 e fa colazione con uova strapazzate, pane e Nutella, un litro di acqua e caffè. Ai piedi, da 11 anni, sci e scarponi Nordica.

Dove trovare questi scarponi?

Altre notizie

Top