Newsletter

Registrati Il mio account

Logout

H&M e Moschino

03/05/2018

La nuova capsule sarà affidata alla maison Moschino guidata dal creativo Jeremy Scott…

Moschino è stato un brand di rottura. Ha portato nel mondo della moda una ventata di irriverenza fuori dagli schemi, con un forte messaggio ecologico e morale dietro l’apparente provocazione. Dopo la morte di Franco Moschino, le redini sono state prese da Rossella Jardini, altra anima storica della maison. Dal 2013 alla guida creativa del brand c’è uno stilista americano, Jeremy Scott. Pop, capace di prendere in giro la moda bonariamente, Scott ha rilanciato Moschino infondendogli nuova vita e restando al passo con il mondo globale, digitalizzato, iperattivo. Con lui e con il brand, H&M collaborerà per la nuova capsule destinata a creare una fervida attesa.

L’ideologia di Scott è precisa: “niente è mai alla moda, niente è mai fuori moda”. Niente assoggettamenti alle tendenze. I principali riferimenti sono i miti consumistici americani, come il logo di McDonald’s, le orecchie di Topolino su un elmetto militare come in una sfilata del suo marchio personale nel 2009, o di una scatola di Marlboro rosse trasformata in una borsa che avverte “Fashion kills”, cioè “la moda uccide”. Ne vedremo delle belle insomma. La collaborazione con H&M è stata annunciata dall’onnipresente Gigi Hadid sugli schermi del party di Moschino al Coachella festival, in California e in diretta sulla pagina Instagram di H&M. Jeremy e Gigi hanno indossato i primi look della collezione, densa di ironia, irriverenza, divertimento. “Sono entusiasta della collezione – ha detto Scott – il mio lavoro è quello di interagire con le persone attraverso la moda e con questa collaborazione avrò la possibilità di raggiungere più fan di quanti sarei mai stato in grado di avere”.  L’intervista a Jeremy Scott è visibile sul sito www.hm.com/magazine.

Altre notizie

Top