La pasta fatta alla giapponese

Trend01/05/2017

Grano, riso, soia. Mille modi per assaporarla.

La pasta lunga asiatica saltata nelle wok, la via di mezzo fra tegame e padella che spesso viene usata nella cucina cinese, coreana e giapponese. Vi si può cucinare di tutto, dalla frittura ai piatti al vapore. Siccome garantisce un’ottima distribuzione del calore e una veloce evaporazione dei liquidi, è ideale per cuocere più ingredienti insieme. Ad esempio noodles di grano duro con gamberi, tacchino, piselli e germogli di soia oppure con pollo, funghi, cavolo, germogli di soia e semi di sesamo. Pasta di riso con uovo, arachidi tostate, succo di lime, gamberi e germogli di soia; oppure un’alternativa vegetariana, con pasta di soia, cavolo cinese patate, cipollotto fresco, coriandolo, uovo e curry.

Da Redazione,

Dove assaggiare questi piatti?

Altre notizie

Top