San Valentino: sapete chi era davvero?

Idee regalo13/02/2019

Ora le sue spoglie si trovano in Irlanda!

Venne decapitato il 14 febbraio del 269, presso la porta Flaminia a Roma, sotto l’imperatore Claudio. Non solo perché rifiutò di rinnegare Cristo: San Valentino sposava segretamente le giovani coppie in modo che i mariti non dovessero partire per la guerra. Il nomignolo di Valentinus pare gli sia stato attribuito perché significa “colui che mostra molto coraggio”. La leggenda narra che prima di essere decapitato abbia ridato la vista e l’udito alla figlia del suo carceriere. Fu padre John Spratt, arrivato a Roma nel dicembre del 1835 a trasferire i resti del santo a Dublino, precisamente nella chiesa carmelitana di Whitefriar Street, dove si può vedere ancora oggi. Nel reliquiario ci sono solo alcuni resti del santo (e il recipiente), racchiusi in una piccola scatola sigillata con la cera, con un fiocco di seta rosso intorno. La scatola venne poi posta in un cofanetto, che viene aperto di tanto in tanto per verificarne il contenuto. Questa e mille altre ragioni giustificano una bella gita a Dublino!

Altre notizie

Top