Vitamina C

Beauty03/08/2019

Un portento per la pelle

In realtà si chiama acido ascorbico. La vitamina C è da sempre riconosciuta come il più efficace antiossidante contro gli effetti degeneranti dei radicali liberi. Questa sostanza infatti rivitalizza e migliora l’elasticità della pelle stimolando la formazione di collagene, contrasta gli effetti di sostanze tossiche come fumo e inquinamento e protegge dai raggi ultravioletti. La vitamina C andrebbe assunta internamente e posata sulla pelle esternamente. Ovvero, la mattina con un quarto di cucchiaio di acido ascorbico in polvere, da reperire in farmacia e assumere ogni giorno con regolarità; altri alimenti che la contengono sono papaya, peperoni, kiwi, cavolfiori, agrumi. Sulla pelle, la vitamina C può essere portata con creme e sieri che la contengano. Un’altra sua utile funzione è quella di prevenire le macchie dovute all’avanzare dell’età e schiarire quelle esistenti. L’utilizzo di creme a base di vitamina C è fondamentale perché con l’età si riduce la concentrazione di nutrienti nella pelle e gli integratori per via orale non sono del tutto efficaci. "La vitamina C mantiene e ripristina la microarchitettura del derma quando compromessa da fattori ambientali durante il processo di crono invecchiamento; modula inoltre il processo di produzione della melanina, il pigmento cutaneo che conferisce l’abbronzatura – spiega il dottor Gianfanco De Paoli Ambrosi, farmacista e specialista in scienze e tecnologie cosmetiche - Tale azione risulta drammaticamente aumentata quando la vitamina C è combinata con lo zinco. Essendo un alfa-idrossiacido, esercita una blanda azione peeling e favorisce la formazione di nuova epidermide rimuovendo inoltre i depositi di cellule morte a livello dello strato corneo. Infine questa vitamina, quando applicata nelle opportune concentrazioni - l'ideale è il 10% - e veicolata con tecnologie innovative, può rendere la pelle più liscia e setosa, favorire il tono e l’elasticità della cute, ostacolare la formazione, diminuire la profondità delle rughe e uniformare il colorito cutaneo rimuovendo i depositi di melanina che si evidenziano nell’invecchiamento”.

Douglas propone addirittura una soluzione a base di acido ascorbico puro al 23% in base non acquosa. Clinque ha due prodotti in tandem, uno per il giorno con Vitamina C fresca (Acido Ascorbico 10%) e uno per la notte con Vitamina A fresca (Retinolo) lavorano in sinergia contrastando linee e rughe. La crema di Olehenriksen di Sephora invece contiene tre fonti di vitamina C e Rose of Winter, un fiore delicato ricco di antiossidanti che si trova sull’isola di Jeju in Corea del Sud, che illumina ed energizza all'istante.

Altre notizie

Top