Vuoi avere una pelle perfetta come le orientali?

Beauty13/08/2018

Ecco come pulirla.

Se osservate bene le donne orientali noterete una caratteristica costante: pelle di pesca. Un incarnato lucente, idratato, liscio e apparentemente senza età. Pare sia frutto di una filosofia di vita che si basa non solo sulla cura della pelle e del corpo ma, in primis, sulla cura della mente. Pelle perfetta con addosso un carico di stress micidiale è un’equazione impossibile! Sapevate che le donne orientali dedicano ogni mattina e ogni sera una ventina di minuti al silenzio e al relax? Qualsiasi cosa accada fuori dalla porta del bagno. Un momento per sé, per dedicarsi un attimo di serenità e calmare la mente. Poi, ci sono almeno dieci operazioni che prevedono altrettanti prodotti. Il rituale quotidiano del layering (letteralmente, “a strati”) prevede da sette a undici passaggi. Prima di tutto, l’essenziale démaquillage e pulizia; poi, spazzolature e scrub, una o due volte la settimana. La lozione o tonico, il booster, il siero schiarente perché la fissa è quella di una pelle di porcellana (il sole è uno dei nemici giurati di una pelle sana e radiosa). Prima della crema, un massaggio al viso cui segue il contorno occhi, la crema da giorno e da notte, una maschera idratante due o tre volte la settimana e un finisher. La tecnica si chiama layering e prevede una pulizia profonda: prima con olio vegetale bio (olio di oliva, nocciolo di albicocca, mandorle dolci) poi con sapone liquido (quello di Aleppo è perfetto ma anche quello di latte d’asina va benissimo) e infine con un tonico. Dopodiché vanno applicati i prodotti come sieri e contorno occhi, ma mai senza un massaggio riparatore e anti stress. Da Douglas troverete degli ottimi sieri come: Midnight Recovery Concetrate di Kiehl’s , Maison Bio Antiage Filler Supreme oppure MBP Cell Power Vital Serum.

Altre notizie

Top